sabato 4 febbraio 2012

per la mia salute mentale...

ho preso una decisione, in questi giorni:

devo andarmene da questa casa.
il rapporto con i miei, è degenerato ormai del tutto, vivo male io e vivono male loro.
cioè, non vive più nessuno, meglio, stiamo vivendo in un incubo: gente che non si parla, e se lo fa urla, mangiamo ognuno per conto loro, non si fa più la spesa, si comprano cose a caso...e la gatta è isterica.

sto aspettando con ansia che l'agenzia mi chiami, ma credo non succederà: venerdì 27 mi ha chiamato per chiedermi delle specifiche al mio curriculum, perchè il cliente non era convinto di alcune mie esperienze...io ho risposto un pò così e lunedì scorso ho mandato una mail per cercare di rimediare, spiegando meglio quello che non ero riuscita a dire a voce...
ma questa settimana non gli ho sentiti...lunedì chiamo per sentire se si è mosso qualcosa, o se mi hanno scartato definitivamente.

sto mandando cv a oltranza.
ma già c'è carestia, se ci mettiamo che sto cercando un part-time...

un part-time, che mi permetterebbe di prendermi una stanza a CittàMeraviglia, di andare a vivere fuori...di conoscere gente nuova e farmi nuovi amici.
stanotte non riuscivo a dormire: ho fatto i conti al centesimo sui soldi che mi servirebbero, ho guardato i prezzi delle stanze, ho fatto un trasloco immaginario dei miei vestiti...

lo voglio quel lavoro.
lo voglio.
mi serve.

35 commenti:

  1. mi spiace, in bocca al lupo perchè immagino che la convivenza così sia atroce...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. crepi crepi crepi.

      e atroce è la parola giusta!

      Elimina
  2. ma no dai, non posso crederci...
    a volte certe incomprensioni sembrano muri enormi
    ma se poi ci si ferma a pensare si possono buttar giù...

    RispondiElimina
  3. Ormai, per me, c'è solo da pensare in termini pratici: andarmene il prima possibile.

    Avevo sperato di farlo da laureata, ma di questo passo non mi laureerò mai, perchè è un circolo vizioso, se sono incazzata come una iena non riesco a studiare, a concentrarmi, sapere di dovermi difendere ogni volta che tornano a casa, essere sempre a casa e da sola, e così non studio e non passo gli esami, e non mi laureo.

    sto impazzendo anche io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi dispiace davvero, credimi.
      ascolta Spicy, tu prova a chiamare, male che vada
      ti dicono di no... poi magari apprezzano l'interessamento,
      chissà...
      in cu... alla balena
      (mi dispiace non poter far nulla davvero...) :"(

      Elimina
    2. qua non può fare niente nessuno...tranquillo!
      (se più non hai conoscenze nel campo cosmetico....)

      ok, lunedì chiamo, anche se risulterò insistente...speriamo che non caghi, che mi manca solo essere ricoperta di merda!

      Elimina
  4. Dita incrociate per il lavoro allora! Secondo me tutti dovrebbero andare via di casa appena possibile. Un adulto non può rimanere con i genitori una volta raggiunta una certa età per via di necessità diverse, tempi che non coincidono e idee inconciliabili. Buona fortuna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buh, io ho come l'impressione che non mi sceglieranno...è passato un sacco di tempo.
      e io mi sono fatta un sacco di film, che quel lavoro era perfetto per me...
      sono indecisa se chiamare lunedì mattina o lasciare perdere...

      cmq, dipende molto dai genitori: i miei sono andati via di casa loro stessi molto giovani, e non capiscono come io sia ancora qui.
      in più, si erano fatti un'idea di quello che avrei fatto, che non è quella che ho io.
      non ho mai avuto dei genitori adoranti nei miei confronti, anzi...

      Elimina
    2. Anche i miei erano andati via molto giovani, ma era una cosa diversa, infatti loro avrebbero voluto che io diventassi la tipica figlia italiana che sta a casa finchè non si marita... fai te. Anche i miei avevano dei progetti diversi per me come vedi :) Io chiamerei per il lavoro, al massimo ti dicono di no, ma è sempre meglio tentare.

      Elimina
  5. seeee. i miei non ci pensano proprio a tenermi qui finchè non trovo qualcuno che mi sposa...che è molto più difficile che trovare un lavoro!!!

    ma non è che risulto insistente a chiamare???
    sarebbe già la seconda volta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no no, nella vita, bisogna insistere. Te lo dice una che l'ha imparato troppo tardi. Per paura di dar fastidio ed essere invadente, mi sono persa troppe occasioni.

      Elimina
    2. infatti ho chiamato!!
      e ha detto che mi farà sapere in settimana, che domani "sollecita il cliente"...

      Elimina
    3. Bene! Incrocio le dita, tutte, pure quelle del piede frantumato :)

      Elimina
  6. resisti e vedrai che ce la farai senz'altro =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. resisto si!
      è l'unica cosa che posso fare, se non voglio farmi ricoverare in un istituto psichiatrico...ma forse dovrei dire rehab, che fa più figo.

      Elimina
  7. Sono nella tua stessa situazione. In più i miei avevano la possibilità di aiutarmi, ma non l'han fatto...insomma, una figata. Diciamo che mia madre pensa che me ne andrò una volta accasata e sposata. Seh, campa cavallo...
    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. direi 2 sfigate.
      stamattina mi sono svegliata (se, per modo di dire, visto che non ho dormito granchè...) credendo fosse lunedì, pronta a chiamare agenzie interinali...

      anche io dovrei cmq chiedere un aiuto economico ai miei per riuscire ad andarmene, ma non molto più sostanziale dei soldi che mi danno ora...ma loro vogliono che me ne vada il prima possibile, quindi spero mi aiuteranno! almeno quello!

      Elimina
  8. io sono a favore dell'abbandono della casa genitoriale. insomma io non potrei mai vivere di nuovo con i miei
    piuttosto clocherd sotto un ponte. me ne sono andata che di anni ne avevo 18. fai un po' te.
    vedrai che che non è così difficile come sembra, i sacrifici sembrano più leggeri quando li fai per qualcosa a cui tieni veramente.
    e vedrai che poi tutto andrà per il verso giusto. guarda me giri giri cercando una soluzione e poi quando non ci speri più le tessere vanno ognuna al suo posto. così . che manco te ne accorgi :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma io non mi faccio spaventare dai sacrifici: li faccio più che volentieri!

      ora devo solo trovare un lavoro, che mi permetta di continuare a studiare, con calma ovviamente, ma che mi dia un minimo di sicurezza economica...e questo, purtroppo, non dipende da me.

      e ho paura che sarà difficile...

      Elimina
  9. Io incrocio le dita per te, speriamo bene dai!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE!!!!
      io voglio essere positiva: mi do un mese di tempo per trovare lavoro, poi comincio a disperarmi....

      Elimina
  10. richiama l'agenzia e dai disponibilità anche per altri lavori a questo punto, almeno allarghi la rosa di possibilità.
    Io ho passato un po' le stesse cose come tutti.
    Famiglia molto dura, niente era mai abbastanza: prendevi 28 all'esame? potevi prendere 30! Prendevi 30? e la lode?? e comunque hai fatto solo il tuo dovere!
    Così ho stretto i denti, mi sono chiusa del tutto e ho solo studiato, intanto mandavo CV.Appena trovato lavoro: via !
    Vedrai che ce la fai, è dura anche per chi un lavoro ce l'ha e vuole cambiare, ma adattandosi (lo so, è brutto, ma è vero purtroppo) ce la puoi fare ! un bacino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho chiamato, ma non ho fatto in tempo a dirgli di tenermi in considerazione per altri lavori, perchè mi ha tenuto al telefono 1 minuto...ma ha detto che domani o cmq in settimana "sollecita il cliente, che la settimana scorsa era a parigi, per fissare i colloqui". io cmq, gli ho detto che non stavo chiamando per essere insistente, ma solo per sapere come organizzarmi per il lavoro della seconda parte di febbraio...

      i miei non sono così duri sulla scuola, università, ma ormai la situazione è degenerata: credo stiano degenerando anche loro come coppia, e in quei casi, tenti di dare la colpa a chiunque, anche ai figli.

      io non ce la faccio a chiudermi del tutto...non ce la faccio neanche a studiare e basta, mi viene la depressione. ma seriamente, sto male.
      ho bisogno del contatto con la gente, di uscire...

      ma tu?? hai novità per il cambio???

      Elimina
    2. per ora nessuna news :(
      venerdì ho parlato ancora con Numero2 che ha fatto promettere alle HR di parlare con BigBoss.
      Appena Numero2 si libera sento se hanno mantenuto la parola...si, ma qui i tempi sono ultra biblici!

      Elimina
  11. Hai ragione tu! E' più difficile trovare un uomo che un lavoro!!! Se pensi che io poi idealmente cercherei entrambi... ti lascio immaginare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io l'uomo, per adesso lascio perdere. ho deciso che lascio fare al destino.

      Elimina
  12. bello il tuo blog, l'abbiamo scoperto oggi e abbiamo subito dato un'occhiata ai post + vecchi!!! ci spiace x la situazione che hai a casa..incrociamo le dita x te! se t va passa da noi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per l'incrocio!
      già passata! :)

      Elimina
  13. momento magico in cui riesco a connettermi: e se provassi con qualche borsa di studio per studenti? IO all'univesrità sono andata avanti così, con borse di studio e lavori per universitari (150 ore ecc)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, sono fuori corso, e la nella mia sede non ci sono queste possibilità...e in più ho bisogno di un lavoro vero, non di un lavoretto...

      Elimina
  14. ti faccio un in bocca al lupo immenso Pam !! e comunque un pò ti capisco...o meglio ti capirò presto...perchè quando Baby K andrà all'asilo toccherà anche a me trovarmi un lavoretto part time...mi viene già l'ansia....bacini cara.

    RispondiElimina